Ritorna     Home page     Parrocchia     Omelia
WYSIWYG Web Builder
8 marzo 2003
Benvenuto alle autorità per l'inaugurazione Cappella Carafa
Chiesa Madre di Santa Maria
All’inizio di questo evento solenne, do il benvenuto, mio personale e della Comunità Parrocchiale, a tutti coloro che hanno voluto condividere con noi questo momento di immensa gioia.
Saluto il nostro amato arcivescovo Metropolita S.E. Mons. Serafino Spovieri,
il Vicario Generale Mons. Pompilio Cristino,
Il Padre Guardiano del Convento P. Lorenzo Mastrocinque
I Padri delle Scuole Pie
P. Martino Gaudiuso
Saluto tutte le autorità civili e militari:
(S.E. il prefetto di Avellino Dott. Claudio Meoli)
Il Presidente della Provincia Dott. Francesco Maselli, insieme ad alcuni rappresentati della giunta provinciale Assessori Rocco Manzo, Stefano Sorvino
Il Soprintendente Ai Beni Culturali delle provincie di Salerno e Avellino Arch. Francesco Prosperetti.
Il Dott. Giuseppe Muollo Direttore dei lavori.
Il Geom. Flavio Petroccelli Coordinatore dei lavori
Il Sindaco con la rappresentanza dei consiglieri.
(Il Tenente Colonnello dell'Arma dei Carabinieri Andrea Rispoli.)
Il Capitano dell’Arma dei Carabinieri Gianluca Piasentin
Il Maresciallo Vincenzo Vernucci con i membri della locale stazione Carabinieri e tutti coloro che stanno svolgendo il servizio d’ordine, Polizia municipale, provinciale e volontari.
Mi è particolarmente gradita l’occasione per ringraziare il restauratore del portale della Cappella Carafa: Dott. Tudor Dincà e i suoi collaboratori.
Le ditte intervenute per i lavori. La Goppion s.r.l. Laboratorio museotecnico di Milano, Maiolica Arianese Russo, Lavorazione Marmi di De Marco Domenico e la sempre presente schiera dei numerosi collaboratori e volontari che hanno dato un tocco finale a tutti i lavori.
………….
Inizieremo con la recita del Santo Rosario.
Seguiranno degli interventi che ci aiuteranno a comprendere il momento solenne che stiamo vivendo
e infine ci porteremo davanti alla Cappella del S.S. Salvatore per rendere omaggio alla padrona di casa, Mamma Bella dell’Abbondanza.
Affidiamo a Lei, il mondo intero, la nostra comunità, le nostre famiglie, chiedendole: Mostra te esse Matrem, Advocatam e Protectricem.